È sera. Sto cenando in salotto. Il lampadario irradia la tavola e avvolge tutta la stanza con la sua luce. Finisco di mangiare, sorseggio un amaro finché, ormai stanco, mi trascino sul divano. Comincio a guardare un film, ma ben presto mi ritrovo con un occhio aperto e uno a mezz’asta.

Pian piano le luci si abbassano e i toni si fanno più morbidi. L’atmosfera mi segue, si adatta al mio corpo e alla mia mente. Io guardo il film e sonnecchio un po’, in totale relax.

“È magia?” voi direte. No, è soltanto tecnologia.